Scarpe Vegan Made in Italy – BaijiVeganShoes

Domande frequenti – FAQ

FAQ-domande-frequenti-scarpe-baiji-vegan-shoes

DOMANDE FREQUENTI

 

Parlando con i Clienti, specialmente durante le fiere, ci troviamo difronte ai “soliti interrogativi”. Le cosiddette domande frequenti o FAQ (Frequently Asked Questions) sono le seguenti:

  • Perché queste scarpe sono vegane? Cosa significa?
  • Di cosa sono fatte le scarpe Baiji?
  • Come mai queste scarpe costano così tanto?

domande-frequenti-su-scarpe-vegan… e via dicendo…
Così abbiamo pensato di raccogliere in questo articolo, le 6 domande frequenti e di scrivere  le relative risposte, sperando di togliere, anche a te che stai leggendo, qualche dubbio sulle caratteristiche delle nostre calzature.
Andiamo a vedere…

 

 

1. Perché le scarpe Baiji sono vegane? Cosa significa?

Significa che per realizzare le scarpe Baiji, nessun essere vivente è stato sfruttato, maltrattato o ucciso.
Nessuno dei componenti è di origine animale.
Durante il loro processo lavorativo sono stati rispettati tutti i criteri riguardo lo smaltimento dei rifiuti.
Dove possibile sono stati preferiti materiali vegetali, riciclati o riciclabili.

 

 

2. Di cosa sono fatte le scarpe Baiji?

Le nostre scarpe sono fatte con materiali vegetali e sintetici.
Per quanto riguarda i materiali vegetali, utilizziamo il cotone, l’ortica, la canapa, il lino ed il sughero.
Un discorso a parte va invece fatto per l’invernale dove, per la maggior parte degli articoli, viene utilizzato un prodotto sintetico.
Innanzitutto ci teniamo a sottolineare che i nostri tessuti, seppur sintetici, sono di ottima manifattura, di notevole durata e per caratteristiche molto simili alla vera pelle.FAQ-baiji-vegan-shoes

Indossando le nostre calzature si avverte subito la differenza: calzandole si adattano alla forma del piede, proprio come avviene con una scarpa in pelle. Resistenti e belle al tatto, non hanno nulla da invidiare alla comunissima ma terribile pelle, per la cui produzione si infliggono atroci sofferenze agli animali, danni devastanti all’ambiente, al nostro ecosistema e problemi di salute agli operai; naturalmente questo discorso è valido anche per la concia al vegetale.

La nostra finta pelle è prodotta interamente in Italia, da aziende italiane, certificate ed anch’esse con il cuore rivolto verso l’ambiente ed il rispetto verso i suoi lavoratori.
Sono riusciti a ridurre al minimo l’emissione di CO2 e seguono rigorosamente tutte quelle che sono le procedure per lo smaltimento dei rifiuti, rifiuti che sono comunque una minima parte di quelli che invece si producono durante e per la produzione di pellami.

 

3. Perché con tutti i nuovi ritrovati in commercio usate il sintetico?

In commercio, vi assicuriamo, di nuovi ritrovati per quanto riguarda il settore calzaturiero, ce ne sono davvero pochi, a meno che non si sia PUMA, ADIDAS o un altro grandissimo marchio (se ciò che interessa è soltanto il materiale di origine vegetale e non importa dove venga prodotta la scarpa o da chi…).
Baiji Vegan Shoes è una piccola realtà, non una grande azienda.

Per noi ora non è possibile attingere ai grandi quantitativi che queste aziende impongono ma possiamo scegliere i migliori materiali in commercio, i migliori artigiani calzaturieri e combinare il tutto per voi, creando una scarpa che non sia soltanto etica ma anche bella e comoda da indossare!

Naturalmente appena il mercato lo renderà possibile, andremmo a sostituire il nostro sintetico con un prodotto di origine vegetale.
Non ci sentiamo sicuramente arrivati al traguardo, sappiamo che abbiamo ancora molti passi da compiere.

 

domande-frequenti-scarpe-vegan

 

 

4. Le vostre suole perché non sono in gomma naturale?

Abbiamo scelto il tr come materiale principale delle nostre suole perché riciclabile, morbido, leggero ed (in base al disegno della suola ) antiscivolo.
La gomma “naturale” che viene utilizzata per realizzare alcune suole, tanto naturale non è.

La maggior parte delle volte si tratta di gomma sintetica, che facilmente inganna… e per l’altra “naturale” dobbiamo dire che anche in quel caso pochi sanno che in realtà, la gomma, per essere lavorata, deve essere addizionata di sabbie e materie plastiche come ad esempio il tr, chiaramente non quello di buona qualità essendo una mescola, il tutto per garantire una facile lavorazione e durata del prodotto, nonché una resistenza al calore.

 

5. Quindi le vostre scarpe sono fatte di plastica tossica ed inquinante?

Assolutamente NO!

Questo andrebbe contro ogni principio vegan, i nostri tessuti sintetici (a base poliuretanica) non sono assolutamente tossici e, se ci soffermassimo a riflettere, ci accorgeremmo del fatto che il poliuretano (nelle più svariate forme e durezze) trova oggi impiego in più settori:
nell’edilizia come isolante termico,
negli interni della vostra auto,
nel vostro frigorifero (addirittura dal 1960 ).

domande-frequentiUn’altra informazione importante da sapere su questo materiale è che i poliuretani contribuiscono alla lotta ai cambiamenti climatici in molti modi:

ad esempio, il materiale è un isolante estremamente efficiente e, se applicato correttamente, può migliorare l’efficienza energetica degli edifici, riducendo la quantità di emissioni di carbonio create con il riscaldamento;

un altro esempio è l’uso dei poliuretani nella produzione dei veicoli, le case produttrici stanno facendo sempre più ricorso ai poliuretani non solo perché hanno un bell’aspetto e rendono i veicoli più comodi, ma anche perché sono molto leggeri rispetto ad altri materiali e pertanto consentono di risparmiare combustibile e ridurre le emissioni zovirax pills.

I poliuretani usano meno dello 0,1% del petrolio consumato a livello mondiale e consentono un risparmio 100 volte superiore, contribuiscono alla sostenibilità grazie alle applicazioni per le quali vengono usati che, come nell’isolamento e nella refrigerazione, contribuiscono alla conservazione dell’energia.
La loro lunga durata e le prestazioni elevate conferiscono a questo materiale una vita più lunga rispetto ad altre alternative facendone aumentare il suo contribuito alla conservazione dell’energia.

 

6. Come mai queste scarpe costano così tanto?

perchè-le-scarpe-baiji-costano-tanto

Le calzature Baiji Vegan Shoes non sono care anzi!

Hanno un prezzo modesto in confronto a molte altre scarpe vegane e non costano più di comunissime scarpe prodotte invece in paesi dove la manodopera (spesso infantile) viene sfruttata e sottopagata.
Baiji non solo lotta per mantenere i prezzi nella media degli altri ma, a differenza loro, realizza le sue scarpe totalmente in Italia e

con materiali Italiani.
Le aziende dove acquistiamo le materie prime sono certificate ed hanno attenzioni particolari verso i loro lavoratori verso l’ambiente.

 

FAI LA TUA DOMANDA

Se anche tu hai delle domande da fare, che non hai trovato tra quelle elencate sopra, non esitare a farle!

Compila il form che trovi di seguito e chiariremo ogni tuo dubbio riguardo le scarpe Baiji Vegan Shoes.

Ci impegniamo a raccogliere tutte le domande frequenti che ci farete, a dare delle risposte e a pubblicarle sul nostro Blog.
Così facendo, non solo ci aiuterete a capire i dubbi e le perplessità dei nostri Clienti, ma aiuteremo altri che come voi hanno bisogno di chiarimenti sulle nostre scarpe vegane.

Nome (richiesto) Cognome (richiesto)
Città (richiesta) Nazione (richiesta)
Email (richiesta) Cellulare (richiesto)
Motivo Richiesta Altro…
Letto e approvato le condizioni della privacy