Scarpe Vegan Made in Italy – BaijiVeganShoes

Consapevolezza vegana, uno degli aspetti

consapevolezza-vegana

Consapevolezza vegana

Quante volte abbiamo sentito parlare di consapevolezza vegana?
Essere vegani non significa solo mangiare verdure ed eliminare carne e derivati della carne.
Essere vegani non significa solo aver fatto una scelta alimentare differente rispetto alla massa.
Essere vegani significa aver cambiato paradigma.
Essere vegani significa avere una nuova consapevolezza.
Essere vegani significa aver aperto finalmente gli occhi.

Rimanere nelle proprie convinzioni, significa essere schiavi del sistema.

Facciamo qualche esempio per entrare nel vivo del discorso

Per quanti di voi, fa parte della normalità avere delle scarpe in pelle?
Quanti di voi hanno in casa un divano in pelle?
e i sedili della vostra auto, sono anch’essi in pelle?
Avere una bella borsa in coccodrillo, parlo sopratutto per l’universo femminile, è uno status symbol da niente!
Cinte in pitone, cinturini di orologi delle marche più prestigiose realizzati in struzzo, capispalla declinati in pelli morbidissime…
tutto molto bello, ma qualcuno di voi, si è mai soffermato a pensare?
tutta questa pelle, che sfoggiate oggi con tanta disinvoltura e con un certo vanto, da dove proviene?
come è stata realizzata? cosa c’è dietro?

Le risposte sono semplici ed alla portata di tutti, solo che il più delle volte, è più comodo non fermarsi a pensare…

Si, perché basterebbe riflettere un po’ ed essere meno egoisti, basterebbe avere un po’ di consapevolezza vegana.

Cosa hanno di speciale i vegani: nulla!
sono persone normalissime, come voi che state leggendo, che però si sono fatti delle domande.

Avete mai provato a pensare a quanta sofferenza animale ed umana ci sia dietro quel “pezzo di pelle”?

Quella pelle, era di un animale senziente che ha patito le pene dell’inferno.
La propria pelle gli è stata letteralmente strappata via e mentre ancora era vivo!!!
Per avere quel “pezzo di pelle” conciato e lavorato come arriva nei nostri negozi, sono state sfruttate persone ed animali, e l’impatto ambientale è stato devastante…
Avete mai pensato a tutto questo?

Bhè se ancora il concetto non vi è chiaro, date un’occhiata al video che trovate di seguito, tratto da una pubblicazione di qualche mese della pagina Facebook Codice a Barre.
ATTENZIONE! LE IMMAGINI CHE SEGUONO NON SONO ADATTE AD UN PUBBLICO SENSIBILE.

Per vostra comodità riportiamo il testo contenuto all’interno del video:

“Milioni di animali vengono uccisi ogni anno dall’industria della pelle.
La produzione della pelle è direttamente legata all’industria che sfrutta animali per carni rosse e latte.
I loro corpi vengono trasformati in materia prima per prodotti realizzabili con prodotti alternativi.
L’idea che pelle e cuoio siano prodotti naturali, e dunque preferibili ai corrispettivi sintetici, non tiene conto che quest’industria è causa di un impatto ambientale devastante: inquinamento di aria e acqua, consumo di acqua, gravi malattie, per abitanti e lavoratori.
Così come il corpo degli animali diviene materia prima per la realizzazione di un prodotto, anche quello di abitanti e lavoratori conta poco niente.
L’industria conciaria è uno dei tanti esempi di mercificazione del vivente: profitto sulla pelle di tutti.
Metti fine alla violenza, vivi vegan.” (Video e testi by Facebook/Codice a Barre)

Non sarebbe più bello, più umano, più eticamente corretto se tutto questo potesse essere evitato?